Come migliorare la velocità di caricamento del tuo sito web

Vota il post

È molto importante che la velocità di caricamento del tuo sito web o blog sia veloce, molto veloce, se non vuoi perdere visite e vendite.

Nessuno si preoccupa di quanto è bello il tuo sito web se è lento, e questo è di vitale importanza per il successo del tuo site: non solo aiuta a migliorare il posizionamento seo nella SERP, ma anche il ratio di conversione della pagina.

È una cosa abbastanza ovvia: quante volte tu stesso hai abbandonato una pagina web a causa della sua lentezza?

Internet è piena di blog e siti web che sono molto simili tra loro e se il tuo sito è lento non avrai molte chances; secondo KISSmetrics la maggior parte degli utenti non aspettano più di 4 secondi a che una pagina web si carichi.

velocità di caricamento di una web

Secondo uno studio di Amazon.com, per ogni secondo di ritardo nel download della pagina le loro conversioni diminuiscono del 7%. Quindi, come si desume facilmente, la velocità di caricamento del tuo sito web è estremamente importante se si vuole avere successo.

Perché la velocità di caricamento del tuo blog è così importante

Abbiamo visto quindi che gli effetti di una eccessiva lentezza nel donwload di una web può avere effetti devastanti. Ma uno potrebbe pure pernsare che Amazon è Amazon e il suo site non ha niente a che fare con il tuo.

Errore! Lascia che ti dica che per il tuo site la velocità è ancora più importante che per Amazon: più una web è grande e conosciuta più le persone saranno disposte ad aspettare un po’ di più per navigarci o comprare. Leggi basica ed ovvia, applicabile anche nel caso del marketing online.  Quindi a meno che tu sia più conosciuto di Amazon, allora stai perdendo più del 7% di conversioni per ogni secondo in più che la tua web impiega a caricarsi.

Ecco alcuni motivi per avere un sito rapido:

  • Influisce sulla SEO: Uno dei principali fattori che Google prende in considerazione quando posiziona un sito web più è appunto la velocità di donwload; se vuoi migliorare la tua SEO questo è un fattore molto importante.
  • Influisce sul % di rimbalzo. Ovviamente come detto quanto più tempo c’è da aspettare per vedere un sito quanta più gente se ne andrá prima di vederlo, aumentando cosí il “bounce rate”, fattore che inoltre influisce anch’esso sul ranking nella serp.
  • Influisce sulle conversioni: è chiaro che una web lenta frustra le persone e rende più difficile raggiungere gli obiettivi di conversione, sia esso una vendita, una prenotazione, una iscrizione alla newsletter, etc…

Ma come si può migliorare la velocità di caricamento di un sito web?

Per velocizzare un sito web non è necessario essere programmatori o avere troppe conoscenze tecniche. Quantomeno una ottimizzazione di base può essere fatta da qualsiasi persona, basta seguire questa serie di consigli per rendere il tuo sito web più veloce rispetto a prima.

Come migliorare la velocità di caricamento del tuo sito web

Ecco alcune delle best practice per rendere il tuo sito molto più leggero e che ti permetterá ottenere grandi risultati.

#1. Utilizza un hosting di qualità

Molte persone iniziano un progetto cercano di risparmiare il più possibile e il punto principale dove si desidera risparmiare è l’hosting del proprio dominio: ma questa in relatá non è una spesa bensí un investimento.

Un hosting low cost può servire per iniziare, ma se si vuole avere persone che garantiscano che il tuo sito andrà veloce, non rimanga off-line ogni 2×3 e che ti aiutino a risolvere i problemi che sicuramente prima o poi avrai, è meglio spendere qualche euro in più al mese e avere le spalle coperte.

Inoltre la differenza di velocità di caricamento tra un hosting ed un altro può essere enorme.

#2. Utilizzare un theme leggero

Molto spesso si sceglie un theme solo in base a criteri estetici, pero solitamente questo è un grande errore: quasi sempre i them più fighi dal punto di vista design sono anche quelli che ci mettono 5-6 secondi a caricarsi! Un disastro.

Lascia perdere i theme che hanno mille sciocchezze di cui non si ha intenzione di utilizzare anche solo la metà, installa un theme semplice e chiaro senza tanti fronzoli. Fai in particolare attenzione a che sia abbastanza ottimizzato in quanto a SEO. E ovviamente a velocitá di download.

#3. Ottimizzare le immagini

Le immagini sono molto importanti e influiscono moltissimo sulla velocità di caricamento di una pagina web. Il consiglio è quello di ridurre la dimensione delle immagini con un tool come Photoshop o Gimp per adattarsi alle misure del tuo blog e per ridurre il peso delle stesse (puoi leggere di più sull’ottimizzazione delle immagini in questo post).

Inoltre ti consiglio di installare il plugin WP Smush che servirà per ottimizzare le foto una voltacaricate sul site.

#4. Ripulisci la web dai plugin che non utilizzi

A tutti è successo qualche volta: si inizia a provare plugin qui o là e si finisce con averne 50 installatidei quali ne usiamo solo 10 o 15. Ogni pluging consuma molte risorse e rende il tuo sito più lento inutilmente, specie se quello che più rallenta sono plugin che non stai usando e che quindi non ti stanno dando niente.

In primo luogo è meglio ovviamente eliminare tutti quei plugin che non stiamo usando in modo da alleggerire.

Inoltre consiglio installare P3 Plugin Profiler, un plugin per WordPress che vi dirà quali sono i plugin che si stanno dando più problemi in quanto a velocitá di caricamento della pagina, in modo da poter cercare delle alternative oppure valutare se davvero sono necessari o puoi prescindere da loro.

Raccomando inoltre di mantenere sempre aggiornata sia la versione di WordPress sia i plugin installati.

#5. Non caricare tutte le immagini in una volta sola

Hai mai notato che ci sono siti web che ti mostrano le immagini man mano che si fa scroll down?

Non caricano tutte le immagini in un primo momento in modo che possiamo mostrare la pagina più velocemente.

In WordPress si dispone di un plugin chiamato Lazy Load che ti permette di fare ció.

#6. Cercate di ridurre al minimo i dati dei social network

Avete mai visto i box di Twitter o Facebook che mostrano un sacco di informazioni?

Beh tutte queste informazioni le devono prendere  appunto da facebook o da twitter: questo rallenta molto la velocità di caricamento, perché è necessario richiedere dati esterni e caricarli sul sito web. Si deve cercare di evitare tutti quei plugin che richiedano troppe connessioni con i social network: usate quelli più semplici e veloci.

Il logo di ciascuno dei social network che usi è sufficiente: non c’è bisogno di mostrare ai visitanti che ti seguono esattamente 1.238 persone e persino mostrargli la faccia di qualcuno di loro!

#7. Utilizza un CDN

Se il tuo sito è visitato da persone distanti dalla ubicazione dei server del vostro hosting, molto meglio utilizzare un CDN (Content Delivery Network). Per esempio se ho una pagina web in spagnolo con hosting a Madrid e voglio avere visite anche dal Perú, allora posso ricorrere a Un CDN per migliorare il rendimento della pagina in quanto a velocitá.

cdn

Questi sistemi quello che fanno è identificare la posizione della persona che accede al tuo sito mediante IP e inviare le informazioni perché si scarichino sul suo computer dal server più vicino possibile: in questo modo il donwload della pagina è molto più veloce.

#8. Ridurre al minimo il vostro foglio di stile CSS

È possibile trovare tool che riducono le linee del tuo foglio di stile CSS cosa che permette caricare più velocemente il sito web.

Si tratta di comprimere il codice e che molte linee ripetute che si deve leggere il server prima di mostrare la pagina ai visitatori non si ripetano.

È possibile utilizzare diversi plugin wordpress che consentono di eseguire questa operazione, come ad esempio WordPress Minify.

#9. Utilizza plugin di cache

I plugin di cache possono avere un grande impatto sulla velocitá di caricamento della tua web;  la sua funzione è quella di fare in modo che l’utente non abbia bisogno di ricaricare tutti i dati della tua pagina web ogni volta che la visita visto che alcuni di questi elementi rimangono memorizzati nella memoria cache del suo pc per visualizzare in modo più veloce.

I plugin in di cache più utilizzati sono W3 Total Cache e WP Super Cache.

Scopri come configurare Wp Super Cahe qui

#10. Compressione GZIP

La compression GZIP comprime tutte le informazioni che il server invia al computer di un visitante ogni volta che questi accede al tuo sito web e migliora notevolmente la velocità di caricamento della pagina. Questo si può fare direttamente editando il file .htaccess della web oppure, in modo più semplice, installando questo plugin.

Come controllare la velocità di caricamento del tuo sito web

Se non sai come va la velocità di caricamento del tuo sito web ci sono una serie di tools che ti possono aiutare:

  • Page Speed ​​Insights – questo è uno degli strumenti più utilizzati ed è di Google. È facile da usare e ti dà un punteggio sulla velocità di caricamento del tuo blog sia per la versione mobile che desktop, oltre ad alcuni suggerimenti per migliorarla.
  • Pingdom Website Speed ​​Test – Un altro tool che consente di visualizzare rapidamente la velocità di caricamento del tuo sito e mostra un grafico con gli elementi che occupano più tempo nel processo di caricamento in modo da poter agire sugli stessi.
  • GTMetrix – uno strumento ancor più completo che i due precedenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *